Dama italiana: glossario delle terminologie e come leggere una partita

Se vogliamo parlare di Dama occorre conoscere le terminologie “damistiche” più usate per comprendere meglio e farci capire dai nostri interlocutori.

La Dama italiana (se non sai perché essa si differenzia dalle altre tipologie di Dama leggi QUI)  è un gioco storico molto amato e giocato; negli ultimi anni il gioco della Dama italiana è anche online e sempre più persone diventano giocatori appassionati e possibili sfidanti.

Dama italiana online: come leggere la partita e descrivere le mosse h3
Per poter parlare e scrivere di Dama italiana viene utilizzato un sistema di numerazione delle caselle in gioco (nere) da 1 a 32.

I numeri vanno da 1 a 32, dal basso verso l’alto e da destra verso sinistra, per il giocatore che utilizza pedine nere ed invece da 32 a 1, dal basso verso l’alto e da destra verso sinistra, per il giocatore che utilizza pedine bianche.

Questo metodo ci permette un più rapido e preciso confronto riguardo alle mosse e strategie di gioco.

Per descrivere una mossa, quindi, riporteremo 2 numeri (separati da un trattino “-” o una “x”), in cui il primo indicherà la casella di partenza e il secondo, invece, quella di arrivo in cui si conclude la mossa stessa.

Questo semplice linguaggio può essere usato nel gioco della Dama italiana online o da tavolo sia per descrivere le mosse effettuate, sia per capire come mettere in pratica semplici trucchi vincenti o esercizi propedeutici al gioco per vincere una futura partita di Dama italiana.

Dama italiana online: i veri giocatori parlano del gioco con i termini corretti

Vuoi giocare a dama gratis online con giocatori veri in carne ed ossa?

Allora impariamo insieme le terminologie corrette per veri intenditori del gioco della Dama italiana!

  • Apertura: con questo termine si indicano generalmente le prime 6 o 7 mosse che danno inizio alla partita di Dama.
  • Baratto: lo scambio di pedine che avviene lasciando mangiare un proprio pezzo, ma poi recuperando con una successiva nuova mangiata ai danni dell’avversario.
  • Base: costituita dalle caselle alla base della damiera di ciascun giocatore (per il nero: 1, 2, 3, 4; per il bianco: 29, 30, 31, 32).
  • Biscacco: le due caselle a sinistra di ciascun giocatore nelle ultime due traverse della damiera, cioè le caselle 29 e 25 per il bianco; 4 e 8 per il nero.
  • Blocco: quando uno dei due giocatori di Dama italiana, pur avendo dei pezzi liberi, rimane senza mosse a disposizione.
  • Cantone (o buco):  l’ultima casella alla destra di ciascun giocatore, la 32 per il bianco e la 1 per il nero.
  • Centropartita o Medio Gioco: fase centrale della partita di Dama, che va dalla conclusione dell’apertura fino alla vittoria di uno dei 2 sfidanti.
  • Colonne: nella damiera sono le caselle in verticale, ad es. la 1, 9, 17, 25 oppure 7, 15, 23, 31.
  • Chiusura: momento in cui tutti i pezzi avversari non si possono muovere senza essere mangiati dall’avversario.
  • Damatura: raggiungimento della base avversaria, che implica la creazione di una Dama.
  • Diagramma: rappresentazione grafica delle posizioni di gioco sulla damiera.
  • Diga: una formazione di pedine, disposte sulle caselle 15, 18, 19 e 22 per il bianco, oppure 11, 14, 15 e 18 per il nero.
  • Forchetta: momento in cui una Dama è posizionata in modo da poter scegliere quale delle pedine nelle caselle adiacenti mangiare.
  • Legatura: quando alcune pedine impediscono a pezzi avversari di entrare in gioco.
  • Linee o traverse: le file di caselle orizzontali (es. 5, 6, 7, 8).
  • Meta: occupazione della casella 15 per il bianco e 18 per il nero.
  • Occhiali: momento in cui una dama è posizionata in modo da poter scegliere quale delle pedine ai suoi estremi mangiare.
  • Parallele: le 2 diagonali che vanno dalla casella 4 alla 25 e dalla 8 alla 29.
  • Pari o Patta sottopezzo: quando uno dei due colori, pur avendo meno pedine in gioco, riesce ad impedire la vittoria avversaria.
  • Sdamata o Sdamatura: lo spostamento di una pedina della propria base.
  • Sponde: caselle sulle colonne esterne della damiera (1, 9, 17, 25 e 8, 16, 24, 32).
  • Tiro e Controtiro: “tiro” quando, seppur sacrificando proprie pedine, si recupera mangiando materiale avversario. “Controtiro” invece viene usato per identificare un “tiro” effettuato in risposta a quello avversario.

Talvolta nella trascrizione delle mosse della Dama italiana vengono anche usate alcune abbreviazioni come queste:

? – mossa debole o perdente
?? – mossa perdente
* – mossa forzata
! – buona o migliore

Adesso non solo sei pronto per giocare a Dama italiana gratis online su Giochi Stars, ma sei anche prontissimo per parlare con i tuoi amici e/o avversari come un vero esperto della Dama italiana!

Buon divertimento!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati fanno uso di cookie necessari al proprio funzionamento.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti la nostra politica d'uso.