La dama è un gioco amato e eseguito da molti al giorno d’oggi. Eppure questo gioco ha delle origine antichissime, basti pensare che il primo ritrovamento di scacchiera e pedine risale all’antico Egitto. Ritroveremo altri riferimenti al gioco a Creta, in Mesopotamia e persino nell’antica Roma dove il gioco veniva utilizzato sia per svago che per ideare nuove strategie militari. Più tardi sarà il re castigliano, Alfonso X il saggio, ad aggiungere la dama al “libro de los juegos” ovvero libro dei giochi. A dargli il suo attuale nome saranno poi i francesi che incominciarono a considerarlo il “jue de dames” ovvero il gioco delle signore, abbreviato poi in “dames” ovvero la dama.

Cosa serve per giocare

Per giocare serve il set della dama che comprende una damiera, ovvero una tavola quadrata con sessantaquattro caselle bianche e nere disposte a scacchiera. Sulla damiera vanno posizionate dodici pedine bianche e dodici pedine nere, di solito dovrebbero rimanere altre dodici pedine di entrambi i colori da poter utilizzare durante il gioco. Nel caso in cui non si dispone del set, si può iniziare a giocare anche in rete grazie ai tanti siti di giochi come giochistars.it che offre diversi giochi online e del tutto gratis.

Come disporre i pezzi prima di iniziare

Per iniziare a giocare bisogna disporre la damiera in modo che l’ultima casella in basso a destra sia nera. Ognuno dei giocatori dispone dodici pedine sulle prime tre righe nere della scacchiera, ognuno dal proprio lato. Prima di iniziare si fa un sorteggio per chi avrà quelle nere e chi quelle bianche. In ogni caso, sarà il giocatore con le pedine bianche a iniziare.

Come si gioca

  • Le pedine si muovono in diagonale e sempre in avanti,
  • Muovendosi le pedine possono mangiare le pedine avversarie se la casella dopo quella dell’avversario è libera,
  • Se dopo aver mangiato una pedina ci troviamo prima di un’altra pedina avversaria con un’altra casella libera dopo di essa, possiamo mangiare anche quella nella stessa mossa,
  • Quando le pedine raggiungono l’ultima riga della fila avversaria vengono promosse a dama e si dispone una seconda pedina su quella già esistente,
  • La dama non ha l’obbligo di muoversi soltanto in avanti e non può essere mangiata da una pedina semplice ma solo da un’altra dama,
  • Il gioco viene vinto per abbandono dell’avversario in difficoltà o quando si catturano o bloccano tutti i pezzi avversari,
  • Si pareggia in una situazione di evidente equilibrio per accordo di entrambi i giocatori o dell’arbitro della partita.

Come aumentare le probabilità di vittoria

Dopo aver appreso come si gioca e le regole che bisogna seguire, possiamo passare a qualche piccola tecnica da adottare per aumentare le tue possibilità di vittoria.

  • In questo gioco chi ha più dame vince, per cui l’obbiettivo è portare la pedina sull’ultima riga della scacchiera facendosi strada dove ci sono meno pedine avversarie o anche sacrificandone alcune allo scopo di promuoverne una a dama,
  • Cerca di mantenere l’ultima riga della damiera intatta e di muovere le pedine di quella riga solo quando sarà necessario per evitare che l’avversario possa far diventare le sue pedine dame,
  • Fai avanzare le tue pedine in gruppi piccoli o in coppia, in modo da diminuire la possibilità che vengano mangiate.

La conoscenza delle regole e l’esperienza giocano un ruolo fondamentale nella dama, eppure se si seguono alcuni accorgimenti si può effettivamente aumentare le proprie possibilità di vincere senza tralasciare il divertimento.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati fanno uso di cookie necessari al proprio funzionamento.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti la nostra politica d'uso.