I giochi di carte possono essere un ottimo modo per passare il tempo in spiaggia, soprattutto quando si è in compagnia di bambini e ragazzi.

Le prime ore del pomeriggio, per esempio, possono essere particolarmente difficili da far passare, soprattutto se si applica alla lettera la filosofia del “niente bagno per 3 ore dopo mangiato”.

Ora, quali sono dei giochi simpatici e interessanti da proporre e che non siano i soliti scopa, scopone, briscola e tressette?

Ecco due proposte che faranno volare il tempo anche quando si sta sotto l’ombrellone.

Otto come? Otto Matte!

Otto Matte è un gioco di carte in cui gli 8 hanno la funzione di jolly e possono fare le veci di qualsiasi carta.

Il mazzo da usare per giocare è da 52 pezzi e servono 3 persone per una partita.

Come si gioca?

Ogni giocatore ha sette carte che vengono distribuite una alla volta in senso orario; le altre, invece, devono essere lasciate coperte al centro del tavolo.

Il primo giocatore scarta una carta scoperta e il secondo dovrà rispondere con una dello stesso seme o dello stesso valore numerico.

Qualora uno dei giocatori non potesse scartare una carta, dovrà pescare dal mazzo fino a quando non ne troverà una utile.

L’8 può essere usato come soluzione quando non si hanno carte disponibili e il giocatore che lo scarta potrà scegliere il seme successivo.

Chi esaurisce le proprie carte fa “Boom” e segna i punti per tutte le carte che hanno in mano gli avversari, seguendo questi criteri:

  • Ogni 8 vale 50 punti
  • Le figure valgono 10 punti
  • L’asso vale 1 punto
  • Tutte le altre carte il loro valore

Se il mazzo finisce prima di un Boom, i giocatori dovranno calcolare il valore delle carte che hanno in mano: vince chi ha il totale più basso.

Il gioco di carte adatto per una giornata al mare: “La nave salpa per… “

La nave salpa per… può essere giocato da un minimo di 4 a un massimo di 7 persone e occorre un mazzo da 52 carte in cui l’asso è la carta più alta.

Lo scopo del gioco è cercare di avere in mano 7 carte tutte dello stesso seme.

Quali sono le regole?

Il mazziere distribuisce sette carte a ogni partecipante, coperte, una alla volta, in senso orario. Il resto del mazzo non viene utilizzato.

Ogni giocatore divide le carte ricevute in base al seme e sceglierà quale seme raccogliere: non si tratta di una scelta irreversibile, ma che può essere modificata in base a come si metterà la partita.

I giocatori mettono sul tavolo una carta che non è utile al loro scopo, coperta, e la passano a chi sta alla loro destra; l’avversario prenderà la carta proposta e ne passerà una, a sua volta, a chi gli sta di fianco.

Si procede fino a quando uno dei partecipanti non ha una mano composta da carte tutte dello stesso seme: sarà lui il vincitore della partita e per sugellare la vittoria dovrà gridare “La mia nave salpa!”

Come vedi, basta davvero poco per rendere divertenti anche le ore che sembrano non finire mai.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati fanno uso di cookie necessari al proprio funzionamento.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti la nostra politica d'uso.