La scopa (e la sua variante a squadre, lo scopone) è sicuramente uno dei giochi più diffusi e apprezzati nel nostro paese e il motivo è sicuramente uno: la sua semplicità.

Veloce nell’esecuzione e dotata di regole facilissime da memorizzare, la scopa è facile da imparare e impossibile da dimenticare, ma lo stesso discorso non può essere applicato ad alcune delle terminologie e modalità di conteggio dei punti, proprio come la famigerata primiera.

In queste righe daremo un bel ripasso al conteggio della primiera in tutte le sue varianti.

Cos’è la primiera?

La primiera della scopa (conosciuta anche come “settanta” e “settebello, denari e carte”) è uno dei quattro punti che si può conquistare in una partita del gioco e ha delle regole precise che ne disciplinano il funzionamento.

Il nome primiera è di origine francese e significa “premio”, ecco perché questo nome può essere ritrovato in altri giochi di carte.

Come funziona il calcolo?

Semplicemente, sommando la carta del valore più alto di ogni seme di carte seguendo questa pratica tabella di conversione:

  • il 7 vale 21 punti
  • il 6 vale 18 punti
  • l’Asso vale 16 punti
  • il 5 vale 15 punti
  • il 4 vale 14 punti
  • il 3 vale 13 punti
  • il 2 vale 12 punti
  • le figure valgono 10 punti

Nel dettaglio

Per calcolare la primiera, ovviamente, bisogna avere delle carte da contare: queste devono essere state raccolte durante il gioco e devono essere una per ognuno dei 4 semi usati.

Tendenzialmente, si crede che chi ha il maggior numero di 7 a fine partita vinca il punto della primiera, ma così non è: affinché la primiera sia completa, infatti, non bisogna limitarsi ad avere solo tre 7, ma anche una carta del quarto seme.

Ma vediamo tutto nella pratica.

A fine partita, la situazione è questa:

Giocatore 1 ha in mano:

  • 7 di Denari = 21 punti
  • 7 di Bastoni = 21 punti
  • 7 di Coppe = 21 punti
  • 10 di Spade = 10 punti

Il totale è di 73 punti.

Il giocatore 2, invece, ha in mano:

  • 7 di Spade = 21 punti
  • 6 di Denari = 18 punti
  • 6 di Bastoni = 18 punti
  • 6 di Coppe = 18 punti

Il totale è di 75 punti.

Nel calcolo della primiera i 7 sono importantissimi, ma non sono l’unica chiave per ottenere il punto.

In più, non bisogna mai fidarsi delle proprie sensazioni a fine partita e contare sempre le carte: a meno che un giocatore non abbia preso tutti i 7 o i 6, la primiera sarà incerta e non potrà essere valutata con un semplice colpo d’occhio.

In caso di parità, il punto non viene assegnato.

Quali sono gli altri punti nella scopa?

Gli altri punti necessari per vincere una partita di scopa sono i seguenti:

Carte: il giocatore prende più carte, vince il punto.

Denari: chi prende più carte del seme di denari, a fine partita riceve un punto.

Settebello: ovvero il 7 di denari.

Le scope: ogni scopa effettuata vale un punto extra da sommare a quelli precedenti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati fanno uso di cookie necessari al proprio funzionamento.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti la nostra politica d'uso.