La Primiera: come si conta e che cos’è

Cos’è la Primiera

Con il termine Primiera indichiamo una combinazione di carte in alcuni giochi molto popolari, il cui il più celebre è senz’altro il gioco della Scopa. La Primiera vale un punto e si calcola sommando, per ognuno dei quattro semi, la carta più alta con il seguente punteggio.

I punti della Primiera

7 vale 21
6 vale 18
asso vale 16
5 vale 15
4 vale 14
3 vale 13 
2 vale 12
ogni figura vale 10

Le origini della Primiera

Il termine “Primiera” deriva dal francese “prime” ed indica letteralmente “giudice supremo”. Probabilmente è stato riportato in italiano poichè chi ottiene la primiera riceve un premio che, nella maggior parte dei casi, equivale ad una sentenza giudiziaria.

Non tutti però sanno che la Primiera era in origine un gioco di carte a sé stante. Nato intorno alla fine del ‘400, è un antenato del nostro Poker e veniva giocato con 4 carte invece che 5. Fino almeno alla fine del ‘700 è stato molto popolare e molto giocato in tutta Europa. 

Esistevano due Primiera: quella romana del Berni e quella milanese di Cardano. La prima si giocava con mazzi da 52 carte, la seconda con mazzi da 40 carte, eliminando le carte raffiguranti i valori di otto, nove e dieci. La primiera di Cardano (quella giocata con 40 carte) divenne con il tempo la più diffusa e il suo mazzo da 40 carte presto divenne il mazzo della primiera italiana, che probabilmente ispirò anche il mazzo di carte italiano classico di 40 carte. 

Come già detto, la Primiera aveva un meccanismo di gioco che ricordava quello del Poker e che passava attraverso 3 fasi di distribuzione carte e puntate in denaro. Anche qui era ammesso bluffare, ma era vietato dichiarare meno del posseduto. Vinceva e incassava il piatto chi possedeva la combinazione più alta. Nel caso di combinazioni uguali, vinceva quella con la somma maggiore del valore delle carte componenti.

Scopa e Tressette: come si calcola la Primiera

Con il tempo, la Primiera è entrata nella Scopa, il celebre gioco di carte, come punto di combinazione, mentre nel gergo del Tressette, le coppie di carte alte dello stesso seme sono chiamate secondo il punteggio di Primiera. Qualche esempio di punti della Primiera: Tre + Due = 25, Tre + Asso = 29, Due + Asso = 28.

Un suggerimento: spesso si valuta ad occhio il proprio punteggio basandosi unicamente sui sette ed i sei in proprio possesso, ma questo può essere fuorviante. Ad esempio un giocatore che possiede 1 sette e 2 sei degli altri colori (75 punti) batte il giocatore avversario se questo possiede i 3 sette rimanenti, ma al massimo una figura nel quarto seme (73 punti).

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati fanno uso di cookie necessari al proprio funzionamento.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti la nostra politica d'uso.