Come Quando Fuori Piove: la regola mnemonica del poker applicata alla Scala 40.

Sarà capitato a tutti di sentir pronunciare la famosa frase “Come Quando Fuori Piove”; ma cosa significa davvero e a cosa serve?

“Come Quando Fuori Piove” è oggi il titolo di un film, di una canzone e anche di un romanzo, ma tutto è nato dal mondo dei giochi di carte.

CQFP è l’acronimo dei quattro semi di gioco delle carte francesi in ordine di valore:

  • CUORI
  • QUADRI
  • FIORI
  • PICCHE

Non in tutti i giochi di carte i semi hanno valori differenti, molto più spesso sono i numeri a fare la differenza. Nel Burraco, nella Scala quaranta e nella Briscola per esempio non esiste un seme che -a prescindere da tutto- abbia un valore maggiore rispetto agli altri; nel Poker invece sì, la gerarchia dei segni è dettata dalla regola “Come Quando Fuori Piove”.

La Scopa, la Scopetta e lo Scopone si riservano infine un capitolo a parte a tal proposito, in quanto i valori dei semi non sono univoci, ma non viene rispettata la regola del “Come Quando Fuori Piove” per due semplici motivi: 

  1. è solo uno il seme di maggior valore (i denari);
  2. non si utilizzano le carte francesi in questo gioco.

Ma, se non vogliamo giocare a Poker, a cosa ci serve la regola del “Come Quando Fuori Piove”?

“Come Quando Fuori Piove” nella Scala Quaranta

La frase “Come Quando Fuori Piove” viene utilizzata -come abbiamo detto- con un fine mnemonico, ma non solo nel Poker!

Nella Scala quaranta, così come nel Ramino, nella Pinnacola o nel Burraco, l’ordine Cuori, Quadri, Fiori e Picche viene rispettato anche in fase di calata ad esempio di un tris.

Perché è utile la regola “Come Quando Fuori Piove” per chi gioca a Scala 40?

Il fine ultimo di rispettare l’ordine imposto dalla frase “Come Quando Fuori Piove” è fondamentale – come tutte le regole condivise – per evitare incomprensioni e/o errori durante la fase di gioco.

In particolar modo la regola del “Come Quando Fuori Piove” è importante in presenza di Jolly.

Se infatti viene usato un Jolly per completare un tris, vale la regola per cui quadri chiama fiori e picche chiama cuori; ciò vuol dire che la posizione fisica del Jolly messo in tavola ne sancisce inequivocabilmente il seme e permette quindi a chi vuole appropriarsene, di sapere con certezza di quale carta avrà bisogno.

Esempio di tris con jolly.
In questo caso ad esempio il nostro Jolly sarà un 8 di fiori.

La regola del “Come Quando Fuori Piove” non vale solo per la scala quaranta, ma anche ovviamente per il Burraco e per tutti gli altri giochi di carte di questa tipologia.

Presto su Giochi Stars potrai mettere in pratica la regola del “Come Quando Fuori Piove” anche nel gioco della Scala 40! Manca poco!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati fanno uso di cookie necessari al proprio funzionamento.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la privacy policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti la nostra politica d'uso.